Associazione Italiana Persone Down Oristano · Romans d’Isonzo 2010

giovedì, 29 aprile 2010 alle 7:00

Direttamente da racconto dei protagonisti

L’AIPD vice campione d’Italia nel BASKET per disabilità intellettiva relazionale.
Si sono svolti il 17 e 18 aprile scorso, a Romans d’Isonzo, a pochi chilometri da Gorizia, le finali del campionato nazionale di Basket per persone con disabilità intellettiva relazionale. A tale manifestazione, organizzata dalla FISDIR, federazione facente capo al Comitato Italiano Paralimpico, hanno partecipato anche gli atleti dell’Aipd (associazione italiana persone down) di Oristano, che avevano ottenuto la qualificazione vincendo il raggruppamento “isole” nel mese di marzo.

Giuliano Shultz di Medea Gorizia, Ph Biellese, Archetto Roma. Queste le squadre che con l’AIPD sono arrivate alla finale. Una finale a quattro squadre, dunque, con la formula del tutti contro tutti nell’intera giornata di sabato 17, per arrivare a determinare le due finali per il primo e secondo posto e per il gradino più basso del podio da giocarsi domenica. Grazie a due vittorie su tre ottenute con una organizzazione di gioco capace di riscuotere consensi non solo tra il pubblico ma anche tra i tecnici dello staff della nazionale, l’AIPD è riuscita a guadagnarsi la finalissima. Già un traguardo inaspettato e per questo motivo ricco di soddisfazione. Solo alla partenza da Oristano, infatti, si riteneva motivo di grande contentezza quello di esser tra i migliori quattro d’Italia. La finale, contro i padroni di casa del Medea Gorizia, è stata partita emozionante e aperta sino alla fine. L’AIPD è stata sempre avanti di un punto sino alla fine del terzo quarto ma ha fallito il canestro partita a quaranta secondi dal termine dando al Medea Gorizia la possibilità di allungare di tre punti il vantaggio. A nulla è valso il tentativo dai tre punti scoccato a fil di sirena e spentosi sul ferro. 20 a 17 il risultato finale per la Giuliano Shultz. Scudetto ai padroni di casa, quindi. Il titolo di vice campioni d’Italia, il riconoscimento di un gran gioco di squadra espresso, il premio come miglior giocatore del torneo assegnato a Enrico Cabras i motivi di festa per i ragazzi di Oristano, che già in questi giorni tornano in campo per allenarsi in vista dei prossimi campionati regionali di maggio e soprattutto per migliorarsi e voler riprovare il piacere di volare oltremare.

I risultati della fase finale:
Giuliano Shultz – AIPD 29-22
AIPD – Ph Biellese 26-15
Archetto Roma – AIPD 12-25

Finalissima 1° – 2° posto
Giuliano Shultz – AIPD 20-17

Da sinistra verso destra

Il coach in seconda Francesco Redaelli, Matteo Poddighe, Davide Tola, Giorgio Espis, Alessandro Vargiu, Daniele Pino, Enrico Cabras, Sandro Loi, Antonello Spiga, Alberto Sardu, Fulvio Silesu, Enrico Manunta, il tecnico allenatore Mauro Dessì.

Pubblicato in Pallacanestro

1 Commento a “Associazione Italiana Persone Down Oristano · Romans d’Isonzo 2010”

quote

siete davvero in gamba ragazzi siete imbattibili nessuno e dico proprio nessuno vi batterà perché voi siete i migliori e dovete vincere per forza ogni partita..costi quel che costi….. chi siamo noi?? AIPD e cosa dobbiamo fare??? VINCERE VINCERE VINCERE!!!!!!!!!!!!!!!!

FORZA AIPD
siamo i MIGLIORI THE BEST

 

Scrivi un commento